Chi siamo

La Federazione Italiana dello Scautismo (FIS) riunisce nello spirito della Legge e della Promessa scout tutte le associazioni che in Italia adottano il metodo educativo scout. La FIS aderisce, per le proprie appartenenti femminili, alla Associazione Mondiale delle Guide e delle Esploratrici (WAGGGS) e, per i propri appartenenti maschili, all’Organizzazione Mondiale del Movimento scout (WOSM). Le Associazioni federate nella FIS si riconoscono in un impegno educativo comune nei confronti della gioventù italiana, pur conservando la propria piena autonomia. Esse sono attualmente il Corpo Nazionale Giovani Esploratrici ed Esploratori Italiani (CNGEI) e l’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani (AGESCI).

L’attività della FIS si svolge sotto l’Alto Patronato permanente del Presidente della Repubblica.

L’Alto Patronato è il riconoscimento con il quale si manifesta il consenso del Capo dello Stato alle finalità perseguite da singole iniziative ritenute particolarmente meritevoli.
L’Alto Patronato permanente, invece, è conferito ad enti che appaiono meritevoli di particolare considerazione per i compiti e le finalità perseguite ed è quindi valido per tutte le iniziative dell’ente, nell’arco del mandato presidenziale in cui è stato concesso.

La FIS nel 2007 in occasione del Centenario dello Scautismo, ha richiesto l’Alto Patronato permanente, che è stato concesso per la “significativa opera educativa e formativa nei confronti dei giovani, attraverso un metodo pedagogico fondato sui principi della condivisione, dell’integrazione, dello spirito di amicizia e della solidarietà”.

In occasione del suo nuovo mandato, nel 2013 il Presidente Napolitano ha confermato l’Alto Patronato permanente per tutte le iniziative promosse dalla Federazione e dalle Associazioni, con la seguente motivazione:
I principi fondamentali dello Scoutismo, con la loro attenzione ai valori umani ed etici e la ricchezza di un’azione formativa fondata su un’esperienza partecipata e vissuta nella pratica di ogni giorno, continuano a rappresentare per il mondo giovanile riferimenti di grande attualità ed efficacia volti a favorire una crescita personale e civile consapevole ed equilibrata, consentendo a ragazze e ragazzi di ogni nazionalità di diventare cittadini attivi e responsabili, impegnati concretamente e in prima persona nella realizzazione degli ideali di pace, giustizia, solidarietà e reciproca comprensione tra culture diverse”.