Sondaggio regioni europee Wosm e Wagggs

survey2012E’ rivolto ai Capi e ai Rover e Scolte, cioè a coloro che svolgono volontariato nello Scautismo.

Il servizio/volontariato è una delle aree su cui stanno lavorando le Regioni europee di WAGGGS e di WOSM.

In quest’ambito, ma anche per dare seguito all’Anno europeo del volontariato, è stato elaborato un questionario, che aiuterà le Regioni a comprendere, capire e leggere il tipo di servizio di volontariato che viene realizzato all’interno dello Scautismo e del Guidismo e per cercare di leggere i bisogni di Capi, Rover e Scolte in servizio.

Il sondaggio fornirà a WAGGGS e WOSM informazioni circa il tipo di supporto da dare alla Federazioni relativamente a quest’area fondamentale per le nostre attività.

Il sondaggio è rivolto a Capi, Rover e Scolte, è in italiano e per la compilazione sono sufficienti cinque minuti sul sito http://www.europak-online.net/volunteering-survey.

Terremoto in nord italia: messaggio di David McKee, regional director Wsb

wosmTERREMOTO EMILIA ROMAGNA E LOMBARDIA

I think that the whole of Europe is aware of the most recent earthquake this morning in northern Italy, near Bologna. Certainly we are aware of the possibility of such happenings but it is always a shock when we see the permanance of our existence threatened in such a way.
We understand that local Scouts are already responding to assist – as we would expect good Scouts to do, and we commend them for their action to support the community.
Please be assured that Italy and its Scouts are in our thoughts at this time.

Kind regards.
David
______________________________________________________
David McKee
Regional Director – Directeur Régional
World Scout Bureau Mondial du Scoutisme
European Regional Office – Bureau Régional Européen

Invito al seminario “La Rete” 2011

logoEVENTO PER GUIDE E SCOUT RAPPRESENTANTI PRESSO IL FORUM NAZIONALE DEI GIOVANI E LE PIATTAFORME LOCALI DEI GIOVANI: ROMA 16-18 DICEMBRE 2011

L’AGESCI ed il CNGEI sono, da anni, attivamente impegnate insieme nello sviluppo delle politiche giovanili sul territorio nazionale, al fine di ampliare le maglie della democrazia rappresentativa e di offrire ai ragazzi strumenti per esercitare il proprio diritto / dovere di cittadinanza.
Dopo aver contribuito alla nascita del Forum Nazionale dei Giovani, occasione che ha permesso di rafforzare l’impegno nell’ambito delle politiche giovanili, le Associazioni stanno individuando il modo con cui poter mettere a disposizione della società e della politica le proprie competenze, principi e valori. Per preparare il terreno e sviluppare le giuste capacità dei ragazzi che lavorano nelle piattaforme di rappresentanza, la Federazione Italiana dello Scautismo ha dato inizio ad una serie di riflessioni e d’iniziative che dovrebbero portare ad una pianificazione strategica e coordinata delle azioni.
Attraverso questi eventi di formazione alla partecipazione attiva ai processi della società civile, le Associazioni della FIS offrono la possibilità a tutte le Guide e gli Scout, gli esploratori e le esploratrici, di accrescere le proprie competenze di rappresentanza associativa, chiedendo loro di essere non solo ambasciatori dei valori della Promessa e Legge scout, ma anche protagonisti dei processi decisionali.

La Federazione Italiana dello Scautismo organizza il terzo evento di formazione nazionale “La Rete” per tutte le Capo ed i Capi che rappresentano AGESCI e CNGEI presso il Forum Nazionale dei Giovani e presso le varie Piattaforme locali di rappresentanza giovanile.

OBIETTIVI

  • Incrementare le conoscenze in merito alla struttura associativa, al metodo di lavoro delle Associazioni AGESCI e CNGEI;
  • Studiare i principali documenti per il lavoro di rappresentanza associativa;
  • Promuovere il lavoro svolto dalle due Associazioni presso il Forum Nazionale dei Giovani e Forum locali;
  • Sviluppare dinamiche di lavoro/attività per diffondere le politiche giovanili all’interno delle Associazioni;
  • Sviluppare dinamiche per incrementare la conoscenza del Guidismo e dello Scautismo presso le piattaforme di rappresentanza;
  • Raccogliere le idee e coordinare i progetti locali e nazionali.

STRUMENTI PRIVILEGIATI

Utilizzando metodi e tecniche proprie dell’essere Scout verranno proposti temi di riflessione, micro-casi, buone pratiche e strumenti di lavoro che mirano ad aumentare la confidenza e l’autorevolezza dei nostri giovani rappresentanti.
Inoltre, particolare attenzione verrà posta alle tecniche di advocacy, alle modalità di stesura di progetti, a tecniche di lavoro in team con altre realtà associative.
/>
PROFILO DEL PARTECIPANTE

L’evento di formazione si rivolge ai Capi scout, rappresentanti delle Associazioni di appartenenza presso il Forum Nazionale dei Giovani o presso le varie piattaforme di rappresentanza giovanile locale, nonché i referenti alle politiche giovanili regionali. Sono ammessi più rappresentanti regionali (preferibilmente una Capo donna e un Capo uomo). È preferibile che prendano parte all’evento Capi con un’età inferiore ai 35 anni.

DATA E LUOGO D’INCONTRO

L’evento inizierà venerdì 16 dicembre p.v. alle ore 16 e terminerà domenica 18 dicembre alle ore 13. Il programma dettagliato verrà inviato dopo l’iscrizione all’evento. L’evento si terrà a Roma presso il Roma Scout Center (Largo dello Scautismo 1, Metropolitana Linea B, fermata Bologna o Tiburtina).

ISCRIZIONE E COSTI

Inviare la scheda d’iscrizione alla Segreteria FIS per posta elettronica (info@scouteguide.it) o via fax (0668134716), entro il 6 dicembre insieme alla copia del bonifico a pagamento della quota.
La quota di partecipazione all’evento è di Euro 70,00 a persona ed include pasti e pernottamenti, da versare tramite bonifico bancario alla propria Associazione di appartenenza (AGESCI o CNGEI). La FIS non effettuerà rimborsi delle spese di viaggio o di altre spese sostenute per la partecipazione al seminario.

Per l’AGESCI
IBAN: IT77W0501803200000000100894; Intestatario: AGESCI; Causale: Seminario La rete 2011 Cognome Nome.
Per il CNGEI
IBAN: IT06U0623003205000040347873; Intestatario: CNGEI; Causale: Seminario La rete 2011 Cognome Nome.
Per ulteriori informazioni e per inviare le domande di iscrizione:
Segreteria FIS: 0668134716, e-mail info@scouteguide.it
Massimo De Luca (Referente seminario): 3285695515, e-mail deluca.dl@gmail.com

Informazioni sul Jamboree africano 2012

logo-Jamboree-burundiPubblichiamo le prime informazioni giunte dall’organizzazione del sesto Jamboree Scout Africano che si terrà in Burundi dal 28 luglio al 5 agosto 2012 relative ad alcune condizioni per la partecipazione.
Burundi Scout Association comunica le quote di iscrizione che sono differenziate per provenienza e per periodo di registrazione: la prima scadenza è il 28 febbraio 2012.

 

 

Hello Dear Scouts, Scout leaders and all Friends in scouting.
Greetings from BURUNDI,

We are very pleased to communicate to you and to all who are interested to participating to the Africa Scout Jamboree which will be held in Burundi from July 28 to August 5, 2012 some conditions for participation.
The Burundi Scout Association informs to all of you that we allow you to register in promotional jamboree period in which case registration fees will be payed differently according to the date of registration:
Continua a leggere Informazioni sul Jamboree africano 2012

A proposito del Jamboree Africano 2012

logo-Jamboree-burundiIL 6° JAMBOREE AFRICANO 2012 SI SVOLGERA’ DAL 28 LUGLIO AL 12 AGOSTO 2012 IN BURUNDI

Alla luce della recente campagna in favore dell’evento denominato “Jamboree africano” che si terrà in Ghana nell’estate 2012, è utile ribadire quanto già comunicato lo scorso giugno: l’iniziativa non è supportata dall’Organizzazione Mondiale del Movimento Scout (WOSM/OMMS), che sta invece organizzando il Jamboree ufficiale della Regione Africa in Burundi, sempre nell’estate 2012.
Da questo punto di vista, è utile precisare che anche la raccolta fondi per l’iniziativa in Ghana non proviene da canali ufficiali della Federazione Italiana dello Scautismo.
Per ogni ulteriore approfondimento e per qualunque segnalazione sul tema, potete scrivere alla segreteria federale.

Comunicazione giugno 2011

Il Presidente della Repubblica italiana segue con attenzione le Politiche Giovanili Federali

Lettera del Segretario Generale della Presidenza della Repubblica dott. Marra al Presidente FIS Adami

Gentile Presidente,
ringrazio lei e, per il suo tramite, i presidenti Corradini, Stroppiana e Marcacci per aver informato il Capo dello Stato dello svolgimento del convegno “Accesso al futuro” al quale parteciperanno le rappresentanze della Federazione Italiana dello Scautismo, posta sotto l’Alto Patronato permanente del Presidente della Repubblica.
Il Capo dello Stato, esprime a lei e ai promotori il suo apprezzamento per l’iniziativa, che testimonia il meritorio impegno profuso dal sodalizio in favore di una crescita serena e consapevole delle giovani generazioni, nel solco dell’insegnamento e dello spirito di Lord Baden-Powell.
Di ciò è conferma la “Guida per gli educatori in materia di cittadinanza attiva e partecipazione”, che vuole essere un utile strumento di conoscenza e d’indirizzo per l’esercizio di un’attività formativa volta a preparare una generazione di cittadini matura e responsabile.
Nel formulare l’augurio sentito di buon lavoro, il Presidente Napolitano invia a tutti i partecipanti un cordiale e partecipe saluto, cui unisco volentieri il mio personale.

Dott. Donato Marra
Segretario Generale della Presidenza della Repubblica

Due pubblicazioni FIS

tribuurbaneUN LIBRO A FUMETTI E UNA GUIDA PER EDUCATORI

La FIS mette a disposizione due pubblicazioni sul tema della Cittadinanza Attiva, delle Politiche Giovanili e sul valore dell’educazione non formale. Il libro a fumetti Tribù urbane e la Guida per educatori alle Politiche Giovanili, realizzate anche grazie al contributo della Provincia di Roma, sono frutto del lavoro della pattuglia Politiche Giovanili della Federazione Italiana dello Scautismo.

Le pubblicazioni sono:

Fumetto Tribù Urbane

Guida per Educatori sulle Politiche Giovanili

 

 

Convegno 2011: Accesso al futuro

Carissimi ,
come ben sapete, in Italia non esiste ancora ad oggi una riflessione concreta e condivisa sul tema dell’accesso al futuro dei giovani né politiche giovanili volte a sostenere la partecipazione e la cittadinanza attiva delle giovani generazioni.
La Federazione Italiana dello Scautismo ha organizzato un Convegno, nell’ambito delle politiche giovanili, sul tema dell’ “Accesso al Futuro”, invitando a lavorare insieme altre Associazioni giovanili nazionali. L’iniziativa ha l’obiettivo di proporre linee guida che riguardino la metodologia ed il contenuto di una politica nazionale sui giovani.
Il Convegno si terrà sabato 28 e domenica 29 maggio, presso la nostra base scout di Bracciano (RM).
L’idea è di elaborare un documento congiunto dal titolo “Verso una gioventù autonoma, solidale, responsabile e impegnata”, per contribuire a sostenere la crescita di una gioventù attiva e responsabile. Tale documento, che ci auguriamo possa rappresentare un ulteriore contributo allo sviluppo delle politiche giovanili in Italia, avrà anche lo scopo di qualificare il ruolo dell’educazione non formale nella nostra società e, al tempo stesso, di delineare una strategia operativa che ne valorizzi le potenzialità in un ottica di lungo periodo, alla luce dell’auspicata realizzazione di un piano giovani nazionale e della creazione di nuove piattaforme locali di rappresentanza giovanile.
Durante i lavori del Convegno, sono stati invitati ad intervenire il Presidente della Repubblica d’Italia, il Presidente della Provincia di Roma, e il Presidente della Rete LIBERA.
L’evento è aperto a tutti i giovani capi.

Scarica la scheda di adesione per i partecipanti della Tua Regione.

Conclusa in Brasile la 39. Conferenza Mondiale dello Scautismo

Consegnati i diplomi del Centenario

L39wsca Conferenza, che per la prima volta si è svolta in un paese sudamericano, è stata occasione proficua per elaborare nuove strategie di sviluppo e discutere questioni istituzionali. Dopo cinque giorni d’incontri e dibattiti, i partecipanti hanno contribuito a definire il futuro dell’OMMS.
A Curitiba sono stati eletti sei nuovi membri del Comitato Mondiale (l’organo di governo che attua le risoluzioni adottate dalla Conferenza), di cui per la prima volta uno sotto i trent’anni. Tutti i nuovi membri e quelli precedentemente eletti, rimarranno in carica fino al 2014. A capo del Comitato è stato nominato il sudcoreano Simon Rhee, che ha preso il posto dello statunitense William F. “Rick” Cronk. Lo coadiuveranno il britannico John May e il tunisino Wahid Labidi nel ruolo di vicepresidenti.
Nel corso della Conferenza sono stati consegnati i diplomi del Centenario attribuiti dall’OMMS a quei Paesi in cui lo Scautismo è nato tra il 1907 ed il 1911. In Italia le prime esperienze di Scautismo risalgono al 1910 ed è per questo che anche la FIS ha ricevuto il diploma.
Durante la cerimonia di chiusura, il Comitato organizzatore ha passato il testimone alla Slovenia, che era in lizza con l’Italia e che si è aggiudicata l’organizzazione della prossima Conferenza mondiale e del World Scout Youth Forum in programma nel 2014. Si è votato anche per i futuri eventi mondiali: il 15° World Scout Moot si svolgerà in Islanda nel 2017 e il 23° Jamboree mondiale si svolgerà nel 2019 in Nord America con un’organizzazione congiunta di Stati Uniti, Messico e Canada.
A conclusione della Conferenza, la delegazione della Federazione Italiana dello Scautismo è tornata a casa comunque soddisfatta per aver presentato per la prima volta la candidatura dello Scautismo italiano ad un evento mondiale ed orgogliosa di aver ricevuto numerosi attestati di stima, apprezzamento ed amicizia da molte delegazioni presenti a Curitiba.