Giornata del Pensiero 2019 “I muri ribaltati diventano ponti”

Il 22 febbraio nacquero i fondatori dello Scautismo e del Guidismo/Scautismo femminile, Sir Robert Baden-Powell nel 1857 e Lady Olave Baden-Powell nel 1889. Questa data rappresenta per noi Guide e Scout di tutto il mondo l’occasione di riflettere sul nostro Movimento di fratellanza internazionale ed agire per rafforzarlo e sostenerlo. Durante la Giornata del Pensiero, infatti, noi tutti ci impegniamo a raccogliere fondi a sostegno di programmi e progetti che interessano 10 milioni di ragazze e giovani donne in tutto il mondo.
Durante lo scorso triennio, WAGGGS ha proposto pacchetti di attività per la Giornata del Pensiero dedicati ai temi della connessione, della crescita e dell’impatto del nostro Movimento.
Quest’anno WAGGGS ha deciso di dedicare le attività per la Giornata del Pensiero alla leadership, intesa come “viaggio condiviso che ci consente di lavorare insieme e apportare un cambiamento positivo nelle nostre vite, nelle vite degli altri e nella società”.

Per la stampa del documento si consiglia di utilizzare l’opzione “opuscolo” (Acrobat>file>stampa>opuscolo)

Nota sull’accoglienza nel nostro Paese

Roma, 10 gennaio 2019

“…il principio fondamentale della Legge Scout esclude risolutamente l’egoismo e spalanca la porta alla buona volontà ed al servizio verso il prossimo” (Baden-Powell, da “La strada verso il successo”)

Come Federazione Italiana dello Scautismo siamo colpiti da quanto accaduto in queste ore – e, più in generale, in questa epoca – nei nostri mari e di fronte alle nostre coste.

Il servizio educativo rappresenta per noi da sempre una grande e bellissima sfida: amare i giovani, accompagnandoli nel loro percorso di crescita ad essere persone libere e felici. È una missione che viviamo accanto a ragazzi di ogni estrazione sociale, di ogni religione, di ogni provenienza geografica. È un servizio a cui rimaniamo fedeli e che gratuitamente continuiamo a portare avanti con il sorriso, perché “l’egoismo è la radice della tristezza”, scriveva il fondatore dello scoutismo Baden-Powell.

Le storie di disperazione che ci raggiungono attraverso i media, e ancora prima nella testimonianza dei tanti gruppi scout che vivono nei territori maggiormente coinvolti dai fenomeni migratori, ci sconvolgono per la loro drammaticità.

Di fronte a tutto questo ci sentiamo chiamati a ribadire la fedeltà alla nostra promessa scout, rinnovando l’impegno che da sempre cerchiamo di portare avanti come cittadini: aiutare in ogni modo possibile coloro che si trovano in uno stato di bisogno o in difficoltà. Senza nessuna volontà di appiattimento culturale, e senza temere le diversità.

Questo approccio non è né ideale né tantomeno ideologico, ma nasce dalla nostra concreta esperienza educativa e dall’adesione ad una vera fratellanza internazionale.

Ci siamo riconosciuti nell’invito rivolto alla nazione dal Presidente della Repubblica, di costruire “comunità di vita”: sono comunità di vita reale e fraterna quelle che sanno generare sogni nei bambini e nei ragazzi con cui quotidianamente ci confrontiamo.

Siamo adulti testimoni di come i giovani sappiano vivere con sincerità l’amicizia e la fratellanza internazionale: lo abbiamo potuto riconoscere ad esempio durante i “Jamboree”, incontri tra giovani scout provenienti da tutte le parti del mondo.

Crediamo che da paese a paese possa cambiare il colore della pelle, dei fazzolettoni che portiamo al collo, del credo religioso: a non cambiare è la convinzione che ad una vera e leale fratellanza non esista, per la nostra umanità, un’alternativa.

Per tutto questo, come Scout e cittadini, continueremo ad impegnarci per lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato. Vogliamo contribuire con il nostro servizio educativo ad essere sentinelle di speranza, affinché il nostro Paese senta propria la sfida di avere uno sguardo coraggioso per trasformare in opportunità di rinnovata umanità ciò che oggi la paura fa apparire come un problema.

Federazione Italiana dello Scautismo 

Novità per il JOTA-JOTI

Dal 2019 il coordinatore italiano JOTA-JOTI per l’Italia sarà Giuseppe Bocchino, socio CNGEI.

Il Jamboree-On-The-Air – Jamboree-On-The-Internet (JOTA-JOTI) è il più grande evento scout al mondo, coinvolgendo oltre un milione di scout ogni anno, il terzo fine settimana di ottobre. In questo evento scout di tutto il mondo entrano in contatto usando gli strumenti della radio ed Internet, per costruire un vero e proprio campo virtuale.

La Federazione Italiana dello Scautismo ringrazia il precedente coordinatore Gino Lucrezi per l’impegno profuso ed i risultati ottenuti in questi anni, che hanno visto tanti nuovi gruppi partecipare all’attività. La Federazione confida inoltre che il percorso da lui avviato proseguirà nei prossimi anni.

Relazione 2018 sull’uso dei fondi Thinking Day

L’associazione mondiale delle Guide (AMGE o WAGGGS) ci informa sull’uso delle donazioni arrivate nel 2017 al fondo Thinking Day.

Trovi tutti i dettagli (in inglese) cliccando qui.

In Italia, i contributi sono raccolti dalla FIS, che li riversa a WAGGGS.

Quest’anno abbiamo contribuito al fondo con 6.184,92 Euro; clicca qui per la ricevuta del versamento

#rovers100

Quest’anno il movimento scout festeggia in tutto il mondo il Centenario del roverismo. Anche noi vogliamo unirci in questo tempo di festa, riflessione e memoria per riscoprire tutti i passi importanti che grazie al roverismo siamo stati capaci di compiere ma anche per guardare in avanti verso le nuove strade che ci attendono.

Nell’intuizione di B.-P. il roverismo ha rappresentato da subito la strada verso la felicità. E per voi, oggi, a distanza di cento anni, che cosa significa essere rover? Raccontatecelo con immagini e pensieri usando il portale www.rovers100.it

Giornata del Pensiero 2018

Giornata del Pensiero 2018

In occasione del compleanno dei fondatori dello Scautismo e del Guidismo/Scautismo femminile, Sir Robert Baden-Powell e Lady Olave Baden-Powell, noi Guide e Scout di tutto il
mondo abbiamo l’opportunità di riflettere ed agire per rafforzare il nostro Movimento e la fratellanza internazionale. La Giornata del Pensiero, inoltre, ci dà lo spunto per impegnarci
a raccogliere fondi a sostegno di programmi e progetti che interessano 10 milioni di ragazze e giovani donne in tutto il mondo. Nel 2017 abbiamo festeggiato la crescita dello scautismo attraverso “semi speciali”, i semi del cambiamento, dell’impegno a far crescere il nostro Movimento. Attraverso questi semi, sempre più giovani hanno avuto ed avranno l’occasione di essere più consapevoli e
sviluppare le proprie potenzialità.
Proseguendo il percorso triennale – connessione, crescita e impatto – il tema e le attività proposte da WAGGGS per il 2018 sono pensate per riflettere sull’impatto che le nostre
azioni e il nostro essere guide e scout hanno sul mondo.

Scarica qui il file con il materiale relativo alla Giornata del Pensiero 2018.

Un nuovo paradigma educativo è possibile?

Un nuovo paradigma educativo è possibile?

Questo è il titolo del convegno organizzato dalla Federazione Italiana dello Scautismo sul tema dell’educazione non formale, che si terrà a Roma il 20 gennaio prossimo.

Il punto di vista della Federazione Italiana dello Scautismo è espresso dal documento “Ask the Boy: un’educazione integrata per un nuovo paradigma di cittadinanza”.

Saranno presenti:

– la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Senatrice Valeria Fedeli

– il Sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Onorevole Luigi Bobba

– Chip Veerle Haverhals, membro del Comitato europeo dello Scautismo

– il Dott. Giovanni Di Cola, dell’ILO, Organizzazione Internazionale del Lavoro

– il Dott. Eduard Vallory, direttore del programma Escola Nova 21

Si confrontano i dirigenti di AGESCI e CNGEI ed i rappresentanti di molte associazioni impegnate nell’educazione non formale.

Scarica la locandina dell’evento.

Tracce di Mondo, 18-19 novembre 2017 a Bologna

– Sei un adulto iscritto nell’AGESCI o nel CNGEI e sei interessato alla dimensione internazionale?
Tracce di Mondo fa per te!

– Vuoi sapere cosa significa vivere un’esperienza internazionale o far vivere ai tuoi ragazz@ un’esperienza internazionale?
Tracce di Mondo fa per te!!

– Vuoi sapere come prepararsi al meglio a vivere un evento internazionale o come preparare al meglio i tuoi ragazz@ ad un evento internazionale?
Tracce di Mondo fa per te!!!

Puoi approfondire leggendo la circolare a questo link

L’Olanda ci aspetta per il Rowerway 2018

Dal 2 ottobre apriranno le iscrizioni per il Roverway 2018.

Il Roverway è un evento europeo organizzato in ambito WOSM e WAGGGS per dare l’opportunità a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 16 e i 22 anni di condividere le differenti opinioni, culture e tradizioni.

Il tema sarà OPPOSITES ATTRACT (gli opposti si attraggono).

Il programma prevede:

GIOVEDI 23 LUGLIO – Cerimonia di apertura.

DAL 24 AL 28 LUGLIO – E’ tempo di Route, le Paths… spostandosi da l’Aja fino al luogo del campo fisso sul polder di Zeewolde.

DAL 29 LUGLIO AL 1 AGOSTO – Campo fisso alla Base Scout Internazionale di Zeewolde.

2 AGOSTO – Rientro in Italia.

Nel sito del Roverway 2018 tutte le informazioni

Tracce di Mondo, 13-14 maggio 2017 a Bologna

– Sei un adulto iscritto nell’AGESCI o nel CNGEI e sei interessato alla dimensione internazionale?
Tracce di Mondo fa per te!

– Vuoi sapere cosa significa vivere un’esperienza internazionale o far vivere ai tuoi ragazz@ un’esperienza internazionale?
Tracce di Mondo fa per te!!

– Vuoi sapere come prepararsi al meglio a vivere un evento internazionale o come preparare al meglio i tuoi ragazz@ ad un evento internazionale?
Tracce di Mondo fa per te!!!

Puoi approfondire leggendo la circolare a questo link

L’evento è stato rinviato, qui trovi le info sulla nuova data e luogo