Natalia D’Onofrio, scolta al Jamboree 2011

Un ricordo: i ricordi sono infiniti ma la cosa più bella era girare per questa città in miniatura di scout e trovarsi sempre gente nuova davanti con la quale presentarsi, invitarsi a cena, scambiarsi i contatti, aiutarsi, darsi appuntamenti per il tempo libero o organizzarsi per alcune attività. Non c’era un solo momento in cui potevi dire di non sentirti accettato dal mondo intero!!! 
Cosa ti ha lasciato: amicizie sparse in tutto il mondo, in luoghi che mai avrei potuto immaginare. Mi ha dato la possibilità di conoscere culture assai diverse dalla mia e sentirmi sempre più parte di questo fantastico mondo che è lo scautismo;
Come mai hai partecipato: ho partecipato perché, sebbene all’apparenza un po’ timida, sono una ragazza che sente il bisogno di conoscere persone nuove con le quali legarsi per condividere emozioni, abitudini, esperienze. Ho dato tutta me stessa per cercare di prender parte a questo evento perché volevo vivere il mondo scout in tutto il suo spirito e conoscere da vicino quelle culture di cui solitamente sentiamo parlare solo in tv o sulle riviste;
Una parola: una sola non basta! Ma forse la più esaustiva è RICCO: ricco di emozioni, di ricordi, di esperienze, di novità, di conoscenze… ti riempie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *