News

Comunicato FIS attentati a Parigi

Care sorelle e fratelli scout,

gli avvenimenti che hanno messo in ginocchio la capitale francese ci toccano da vicino, e ci lasciano scossi e sconcertati. Non ci sono parole per esprimere l’orrore che proviamo nell’apprendere queste notizie.
Nello spirito di fratellanza scout, la Federazione Italiana dello Scautismo (FIS) esprime la sua vicinanza alle famiglie delle vittime colpite e alla nazione francese, che mai come in questo momento ha bisogno di supporto e fraternità. In quanto Movimento scout, la FIS condanna fortemente questo genere di azioni, credendo nel confronto e nel dialogo tra culture.

Le basi su cui si fonda lo Scautismo sono proprio il dialogo e il confronto per, come ha detto il nostro Fondatore, lasciare il mondo un po’ migliore di come l’abbiamo trovato. Siamo convinti quindi che anche un piccolo gesto di fratellanza e vicinanza possano aiutare, in futuro, ad evitare che fatti come questi accadano.

La Federazione Italiana dello Scautismo e Scoutisme Français lavorano insieme da diversi anni in numerosi ambiti dello Scautismo, con l’obiettivo di educare i giovani al rispetto e all’amicizia internazionale attarverso occasioni congiunte di conoscenza e crescita personale. Non ultima la partecipazione della FIS al prossimo Roverway 2016, che si terrà proprio in Francia.

Ora più che mai siamo convinti dell’importanza della partecipazione attiva internazionale, per continuare insieme a costruire un mondo migliore.

Fraternamente,
Yours in Guiding and Scouting

Valeria Comacchio Andrea Abrate
Commissaria Internazionale WAGGGS Commissario Internazionale WOSM

12-13 settembre 2015: Convegno sulla FIS del domani

Una sfida all’apparenza complicata: far incontrare insieme Consiglio Nazionale CNGEI (esteso ai responsabili della Formazione e dei Programmi), Comitato Nazionale AGESCI (esteso ai rappresentanti di Branche e Metodo), Comitato Federale, e mettersi lì a pensare se la FIS può essere diversa, migliorare, crescere.

Nel concreto, è stato piuttosto facile. è bastato vedere gli obiettivi che abbiamo in comune, disporsi a pensare che le differenze sono un valore e provare a mettere insieme queste cose. E in due giorni tante cose si possono mettere insieme.

Piccole cose, semplici, non cambiamenti epocali, ma che danno l’idea che la FIS ha davanti a sé ancora tante e avventurose sfide.

A presto, a incontrarci di nuovo.

Comunicazione dello staff del Jamboree

A tutti i partecipanti al Jamboree, loro famiglie e gruppi di provenienza:

Carissimi,

di ritorno dal Jamboree recepiamo e vi inoltriamo il testo che l’Organizzazione Mondiale dello Scautismo (WOSM) ha pubblicato oggi tra le news del suo sito augurandoci che non ci siano ulteriori casi.

L’Organizzazione Mondiale del Movimento Scout (WOSM) è stata avvisata di tre casi di meningite segnalati nel Regno Unito e altri casi svedesi non confermati, che coinvolgono Scout che sono recentemente tornati da un viaggio in Giappone, dove si è svolto il 23° Jamboree mondiale dello scautismo.

Sebbene questi casi non siano in pericolo di vita, siamo profondamente costernati per le persone colpite e le loro famiglie in questo momento di preoccupazione.

Sappiamo che le autorità sanitarie dei due paesi hanno emesso rispettive raccomandazioni di salute, informando gli scout che hanno visitato il Giappone di recente, in modo da essere a conoscenza dei sintomi correlati.

In Svezia, le autorità sanitarie hanno chiesto a tutti i partecipanti al Jamboree di attuare un trattamento preventivo immediatamente, sia con i loro medici di famiglia o presso un ente sanitario più vicino, come misura precauzionale.

Abbiamo contattato l’Organizzazione Mondiale della Sanità su questo tema. Ci hanno informato che i sintomi più comuni associati con la meningite sono torcicollo, alta temperatura, sensibilità alla luce, confusione, mal di testa e vomito. Se si verificano questi sintomi, consultare immediatamente un medico, in modo che il trattamento possa essere iniziato al più presto possibile.

Si prega di condividere queste informazioni con le persone che hanno partecipato al Jamboree, con gli amici e con le loro famiglie. Se siete a conoscenza di qualsiasi persona che presenta i sintomi, esortatelo a consultare immediatamente un medico.

A completamento di quanto comunicato da WOSM, vi specifichiamo che il sintomo segnalato come “torcicollo” si manifesta come rigidità nucale, mentre il “vomito” è principalmente non alimentare, a getto, senza nausea.

Invitiamo tutte le famiglie e i capi a valutare l’insorgenza di eventuali sintomi corrispondenti a quanto riportato, e a contattare il proprio medico di famiglia, o a recarsi presso il pronto soccorso più vicino, riferendo della partecipazione al Jamboree e dell’avviso ricevuto. Vi informiamo inoltre che l’eventuale microrganismo ha un periodo incubazione di circa 7-10 giorni e che durante questa settimana il periodo di maggiore “allerta” si potrà considerare concluso.

La definizione della patologia è “meningite batterica da meningococco in corso di tipizzazione.”

Attualmente non ci sono segnalazioni di casi italiani.

Vi invitiamo a contattarci per segnalarci eventuali casi e restiamo a vostra disposizione.

Lo staff del Jamboree

Thinking day 2015

Agiamo insieme!
Dal 2008, durante i festeggiamenti della Giornata del Pensiero, abbiamo esplorato i temi degli Obiettivi del Millennio (OdM) perché convinti che “insieme possiamo cambiare il mondo”.
Per sei anni le guide e gli scout hanno lavorato per supportare il raggiungimento degli OdM e ridurre le povertà.
Quest’anno lavoreremo sull’ultimo OdM, l’ottavo: Sviluppare partenariato globale per lo sviluppo. La nostra missione è “rendere capaci le nostre guide e scout di sviluppare appieno le loro potenzialità per essere cittadini del mondo responsabili”. Ma cosa avverrà dopo il 2015? Leggi il documento FIS

La 35° conferenza mondiale Wagggs

Si è da poco conclusa la 35° Conferenza mondiale WAGGGS a Hong Kong. È un appuntamento triennale (la precedente Conferenza si è svolta nel 2011 a Edimburgo) con il quale l’Associazione mondiale delle guide concorda le linee per il prossimo triennio.
Oltre 600 delegati in rappresentanza di 145 Paesi di tutto il mondo. Per la Federazione Italiana dello Scautismo (AGESCI + CNGEI) la delegazione presente era composta da Noemi Ruzzi (Commissaria internazionale FIS per WAGGGS e AGESCI, Valeria Comacchio (Commissaria Internazionale CNGEI), Matteo Spanò (Presidente FIS e Comitato nazionale AGESCI), Paolo Fiora (Capo Scout CNGEI e Vicepresidente FIS), Marilina Laforgia (Presidente Comitato nazionale AGESCI), Antonella Azzillona (membro gruppo di lavoro Settore internazionale CNGEI).
Ecco in sintesi l’esito dei lavori.

Elezione del Comitato mondiale: sei nuove elette: Ana Maria Mideros (Perù), Anne Guyaz (Svizzera), Connie Matsui (USA), Haifa Ourir Immagini principali: conf_wagggs_3.jpg (Tunisia), Nadine Kaze (Burundi), Natasha Hendrick (Australia), sostitute: Heidi Jokinen (Finlandia), Lara Tonna (Malta), presidente del Comitato mondiale: Nicole Grinstead (UK).

35conf_wagggs_001Workshop sulla spiritualità: per la prima volta la Federazione Italiana dello scautismo è riuscita a spiegare come Agesci e Cngei, seppur nelle loro differenze, riescono a promuovere la dimensione spirituale attraverso la pratica educativa dello scautismo. Non è stato un lavoro di mera sintesi, che a volte rischia di attenuare le differenze, ma un’attenta elaborazione che ha evidenziato la specificità dei percorsi di ciascuna associazione e il metodo educativo comune.
La mozione sulla spiritualità, elaborata dalla FIS assieme alle federazioni di altri Paesi (Francia, Belgio, Portogallo, Spagna, Svizzera), è stata approvata dalla Conferenza mondiale. Riconoscendo la spiritualità come uno dei valori universali dell’essere scout e quindi fondamentale nello sviluppo personale dei giovani, la WAGGGS ha confermato il suo impegno nel sostenere i percorsi educativi che le associazioni elaborano per i loro ragazzi e che, in alcuni casi, condividono in rete con altre associazioni.
Ribadire l’importanza della spiritualità nello scautismo potrebbe apparire scontato. In realtà non lo è da quando alcune associazioni hanno eliminato il riferimento a Dio dal testo della Promessa.
Ecco i testi (in inglese) del nostro intervento FIS e della mozione.

Mozione sul “Teamwork”: la FIS ha presentato una mozione sul “Teamwork” con l’obiettivo di ampliare il programma educativo di WAGGGS sulla Leadership. Richiamando il sistema delle squadriglie elaborato da B.-P., è stata evidenziata l’importanza di educare i ragazzi non esclusivamente al proprio successo personale, ma a farsi carico dei valori e delle idee condivise con il gruppo di appartenenza.
Il “teamwork” è uno strumento educativo che incoraggia l’inclusione sociale, facilita l’apprendimento di competenze e conoscenze, in un contesto di mutuo aiuto per far crescere gli individui sia personalmente che come parte di un gruppo. Solo questo sistema permette il raggiungimento di obiettivi comuni, la condivisione di capacità proprie anche come forma di servizio alla comunità di appartenenza e soprattutto il rispetto e la condivisione delle competenze di tutti.
Ecco i testi (in inglese) del nostro intervento FIS e della mozione. 35conf_wagggs_002

La Costituzione di WAGGGS: in virtù dell’adattamento al diritto anglosassone, la WAGGGS ha proposto una serie di modifiche statutarie che, in principio, avevano incidenza sulla sostanza oltre che sulla forma del testo.
La FIS ha giocato un ruolo molto importante nel rispondere nei tempi alle consultazioni di WAGGGS rispetto ai cambiamenti proposti.
Dopo la nostra azione due rappresentanti di WAGGGS mondo (Camilla Lindquist e Cathrine Roberts) sono venute due volte in Italia per condividere i vari punti di vista sui molti cambiamenti che si stavano apportando.
Sostenere con forza e coraggio il nostro punto di vista non è stato sempre facile. Il nostro lavoro mirava a mantenere all’interno del testo costituzionale i principi e i valori caratterizzanti il movimento mondiale del guidismo. Nella Conferenza mondiale di WAGGGS abbiamo approvato alcune modifiche alla costituzione, mantenendo però saldi i principi fondamentali.

Il gruppo di Lisbona: la FIS crede fortemente nel lavoro in rete con le altre Associazioni e Federazioni di Scout e Guide. Lo scorso marzo a Milano e nei giorni scorsi a Hong Kong, in Conferenza Mondiale, la nostra Federazione ha coordinato il “Gruppo di Lisbona”, la rete informale che collega tra loro i Paesi del Sud Europa. Il lavoro congiunto, ormai pluriennale, ha permesso di elaborare, nel rispetto delle sensibilità di tutti, i testi delle mozioni presentate e di condividere il nostro pensiero con le associazioni degli altri Paesi del mondo.

Yours in guiding and scouting
Noemi Ruzzi
Commissaria internazionale FIS per WAGGGS

Comunicato della Federazione Italiana dello Scautismo

Dalla sera di venerdì 6 giugno è stata diffusa la notizia di un “dirigente scout” di Civitavecchia arrestato con l’accusa di reati compiuti nei confronti di minori.
Le immagini associate alla notizia riconducono alle associazioni scout Agesci e Cngei.
La Federazione Italiana dello Scautismo, che comprende le associazioni AGESCI e CNGEI, comunica l’assoluta estraneità dei propri associati ai fatti occorsi.
Esistono molte associazioni che si richiamano ai principi dello scautismo: in Italia l’unica ufficialmente riconosciuta dagli organismi mondiali dello scautismo WOSM e WAGGGS, è la Federazione Italiana dello Scautismo.
Ci preme esprimere piena vicinanza alle ragazze e alle famiglie vittime dei terribili fatti occorsi.
Chi ripone fiducia, non dovrebbe mai vederla tradita.
Disapproviamo con forza chiunque tenti una strumentalizzazione dello scautismo, metodo educativo che si propone di contribuire alla crescita di bambini, ragazzi e giovani come persone significative e responsabili.
A tutela dell’immagine e credibilità delle migliaia di adulti educatori che ogni giorno si spendono volontariamente per lo scautismo, invitiamo tutti gli organi di stampa a rimuovere e a non utilizzare, a corredo delle notizie pubblicate sul caso in questione, immagini in cui vengono ritratti aderenti alle associazioni della Federazione Italiana dello Scautismo (uniforme azzurra e blu AGESCI, uniforme verde e marrone CNGEI).

Ricerca online sul binge drinking

Secondo gli esperti il binge drinking è un modo di bere diffuso anche tra i giovani italiani.

Eclectica, istituto di ricerca e formazione di Torino, sta conducendo una ricerca online sul binge drinking (lett. “abbuffata alcolica”) rivolta ai giovani italiani tra i 15 e i 24 anni. La partecipazione richiede pochi minuti per guardare il video proposto e commentarlo.

E’ scout la millionesima voce su Wikipedia

Si tratta di “Scautismo e Guidismo in Portogallo”

22 gennaio 2013 – L’edizione in lingua italiana di Wikipedia ha oggi raggiunto il milione di voci. E` un traguardo importante, ma la cosa piu` bella e` che la voce che ha fatto superare la soglia in questione si chiama “Scautismo e Guidismo in Portogallo” ed è stata scritta da uno scout italiano. E` un risultato importante per tutti gli scout che collaborano alla scrittura delle voci di Wikipedia!

[ Fonte: repubblica.it. ]
[ La voce su Wikipedia: Scautismo e Guidismo in Portogallo. ]

Girls’ World Forum 2012

girlsworldforum2012Si è svolto a Chicago dal 12 al 16 luglio 2012. Il resoconto delle delegate italiane

A Chicago dal 12 al 16 luglio 2012 si è tenuto l’evento conclusivo dei tre anni di festeggiamenti per il centenario del Guidismo e dello Scautismo femminile, al quale hanno preso parte come delegate italiane Beatrice e Marica, accompagnate da Daniela.
L’evento era incentrato su tre degli otto Obiettivi del millennio, dai quali sarebbe nata la realizzazione di un take action project da parte di ogni delegata.
Gli obiettivi scelti erano:
• Sconfiggere la fame e la povertà nel mondo (dall’Ob. 1);
• Promuovere l’emancipazione della donna e l’uguaglianza di genere (dall’Ob.3);
• Promuovere il raggiungimento di una sostenibilità ambientale (dall’Ob. 7).

Ogni giornata era pertanto incentrata su un particolare obiettivo, sviluppato attraverso sessioni e attività di vario genere, articolate nella discussione del problema e nella ricerca delle possibili soluzioni. Leggi la relazione scritta dalle delegate